Google+ Followers

dimanche 10 novembre 2013

Alé, facciamo una scappata a Milano!







Per chi ha poco tempo e vuole coglier "il meglio" di Milano, suggeriamo questo itinerario che spazia dall’arte alla cultura, dalla natura allo shopping. 
Per coloro che preferisono rimanere all’aria aperta e/o fare shopping, l’itinerario può essere modificato eliminando la visita ai musei, aumentando così il tempo a disposizione per gli acquisti e l’eventuale visita ai Giardini pubblici Indro Montanelli e al Parco Sempione. 
Pronti? Via!
 

Partite da Piazza Duomo, con visita del Duomo.
Proseguite quindi a piedi attraverso la Galleria Vittorio Emanuele per raggiungere Piazza della Scala. 

Sulla sinistra il Teatro Alla Scala, tempio milanese della lirica, con l’annesso Museo; sulla destra Palazzo Marino, sede del Comune di Milano. Al centro della Piazza: la statua di Leonardo Da Vinci e dei suoi discepoli più famosi. Dalla Piazza imboccate Via Manzoni.  Al nr. 12 sorge il  Museo Poldi Pezzoli, casa del nobile collezionista Gian Giacomo Pezzoli (1822-79). 



Entrate in Via Manzoni: eccovi nel quadrilatero della moda. Via Manzoni è un’ elegantissima via cittadina. Un particolare di rilievo: nella via, al nr. 29, sorge il Grand Hotel et de Milan, dove Giuseppe Verdi, il celeberrimo compositore, visse e morì.
Gli antiquari sono moltissimi. 

Percorrete Via Manzoni sino in fondo, giungete in Piazza Cavour, a destra il Palazzo dell’Informazione, davanti a voi i giardini pubblici Indro Montanelli. 
Attraversando la Piazza, alla vostra destra la Via Palestro, sulla quale si affaccia la neoclassica Villa Belgioioso Bonaparte, sede della Galleria d’Arte Moderna. 
Se volete rilassarvi potete entrare nell’antistante Parco e seguirne i sentieri…. 
Oppure proseguite lungo Via Palestro fino in fondo e imboccate corso Venezia a destra con in suoi eleganti Palazzi fino ad arrivare in Piazza San Babila, celebre negli Anni 80 perché luogo di ritrovo dei giovani della Milano bene; oggi la piazza ospita una suggestiva fontana. 
La chiesa di San Babila merita una visita.
Potrete finalmente entrare nel cuore della Milano della moda: via Montenapoleone, unica al mondo per la sua eleganza e per i nomi dei negozi che la costellano, da qui si può accedere alle adiacenti Via Borgospesso, Via del Gesù, Via Sant’Andrea: qui sono di casa soprattutto gli antiquari. In via Santo Spirito, al nr. 10, ecco la facciata neorinascimentale della casa-museo Bagatti Valsecchi, un gioiello del panorama museale milanese. 

Da qui si raggiunge in pochi passi l’elegantissima Via della Spiga: perdetevi nella magia delle sue vetrine. 
Da Via della Spiga, si ritorna sulla via Manzoni e si torna a piedi verso la piazza della Scala, Galleria Vittorio Emanuele e piazza Duomo. 


Lasciandovi alle spalle la Galleria, attraversate la piazza sulla destra e arriverete nella bella Via Mercanti, attigua alla splendida Piazza Mercanti. 
Proseguite e arriverete prima in piazza Cordusio e quindi in Via Dante, elegante arteria pedonale che porta al Castello Sforzesco, sede dei Musei Civici dove il nostro itinerario termina.
Potete tornare alla Piazza Duomo anche a piedi in 10/15 minuti percorrendo a ritroso Via Dante e Via Orefici, che termina in Piazza del Duomo oppure, attraversando i cortili del Castello, avrete la possibilità di entrare nel rigoglioso Parco Sempione, polmone verde di Milano con i suoi deliziosi laghetti.

Aucun commentaire: