Google+ Followers

dimanche 25 janvier 2015

Le frasi irritanti che ogni adolescente rivolge alla mamma..





Si sa, l'adolescenza non è un periodo facile, anzi!
Tanti cambiamenti e un naturale senso di ribellione trasformano i nostri dolci bambini in personalità spesso poco controllabili e che possono fare perdere la pazienza persino alle mamme più pazienti e comprensive.

Calma ! E’ normale, si tratta di una tappa obbligata che un giorno si guarderà con un sorriso, ma che non è veramente una passeggiata.
Per illustrare questo atteggiamento con un po’di ironia ecco qui  le dieci frasi più comuni e irritanti  che ogni figlia rivolge alla propria madre.



1. "Sto arrivando! Aspetta un secondo" Quando? Questa è la tipica frase che viene utilizzata dalle ragazzine nel momento dei doveri e degli obblighi poco piacevoli, quando ad esempio, vengono chiamate per aiutare a preparare la tavola, pulire la camera o portare giù la spazzatura. Insomma, a qualsiasi richiesta impegnativa, il 90% delle volte vi sentirete rispondere in questo modo.

La vostra reazione. È molto probabile che dopo aver sentito il vostro ordine, vostra figlia continui a fare quello che stava facendo, ignorandovi completamente: parlare al telefono, giocare con il computer o guardare la TV. Quasi certamente infatti, per convincere vostra figlia, dovete ripetere l'invito una seconda e forse una terza volta, passando anche a toni perentori da sergente.
2. "Io sono fatta così" Quando? Quando avete il coraggio di fare una piccola critica su un loro comportamento o un vestito che sfoggiano.

La vostra reazione. Questa è una delle frasi che più vi irrita, lo sappiamo bene. Sentirsi rispondere con quella frase fatta, evitando il confronto e chiudendo la questione in fretta non è proprio il modo migliore per controbattere. Portate pazienza, e quando accade, ricordate che un tempo lo facevate anche voi.
3. "Non puoi mettere un'altra musica?" Quando? Di solito accade quando siete in auto insieme: voi state ascoltando una canzone che vi piace tanto, magari un po' antica, una vecchia hit che vi ricorda la vostra adolescenza, ma ecco che siete interrotte dalla richiesta di vostra figlia, in cerca di musica un po' più moderna.

La vostra reazione. Dopo un'irritazione iniziale, sarete costrette a dargliela vinta, e in breve tempo vi ritroverete ad ascoltare le ultime hit del momento, senza conoscere una parola.
4. "Mamma" Quando? Quando vi sentite chiamare in quel modo, vuol dire solo una cosa: vostra figlia ha perso qualcosa e ha bisogno del vostro aiuto. Nella maggior parte dei casi si tratta di un capo di abbigliamento.

La vostra reazione. Probabilmente state guardando la tv, comodamente sdraiate sul divano di casa vostra, ma non potrete farci nulla, vi toccherà correre da vostra figlia, se non volete che le sue urla attirino le ira dei vicini.
5. "Che cosa? Qui non c'è Wi-Fi" Quando? Quando sei finalmente riuscita a portare tutta la tua famiglia in vacanza, in un luogo rilassante, lontano dalla routine quotidiana, ecco che la pace viene interrotta dalle parole di un'adolescente in crisi di astinenza da social media.

La vostra reazione: Ammettiamolo, è una questione piuttosto delicata questa: qualsiasi cosa diciate, non la renderete calma e contenta; fino a che non avrà la sua connessione infatti, vostra figlia non tornerà a sorridere. È lo scotto da pagare in una società fatta di telefonini, internet e social network.
6. "Mamma, questo non si dice più!" Quando? Quando pronunciate una parola desueta, poco moderna, ecco che vostra figlia vi riporta, neanche troppo delicatamente, al passo con i tempi.

La vostra reazione. Non provateci neanche a controbattere, è una partita persa in partenza. Se solo osate argomentare, vi sentirete dare delle vecchie dalle nuove generazioni.
7. "Non portarmi proprio davanti al portone..." Quando? Quando la accompagnate a scuola, o in un qualsiasi altro posto che preveda la presenza dei suoi amici o coetanei.

La vostra reazione. La lascerete un po' prima, con un pizzico di delusione. Ma sapete bene che in fondo anche voi in passato avete fatto la stessa cosa.
8. "Nessuno mi capisce" Quando? Quando, in piena crisi esistenziale adolescenziale, vostra figlia non viene appoggiata per una qualsiasi questione, e presa dallo sconforto, se ne va in camera sua, sbattendo la porta.

La vostra reazione: Cercherete in tutti i modi di fare le dure, di resistere, ma sapete benissimo che non riuscirete: in breve tempo vi ritroverete a bussare alla sua porta per consolarla.
9. "Non l'ho fatto apposta!" Quando? Quando sbagliano, dimenticano di fare qualcosa, rompono qualcosa. Ecco la frase jolly, magari unita a due occhioni tristi e teneri.

La vostra reazione. Dopo un'irritazione iniziale, la perdonerete e vi limiterete a dire: "Che non accada più..."
10. "Non preoccuparti" Quando? Quando vi devono rassicurare, su qualsiasi cosa, anche se molto probabilmente, avete ragioni di preoccuparvi.

La vostra reazione. Cercherete di non preoccuparvi, ma naturalmente  non ce la farete.



Aucun commentaire: