Google+ Followers

samedi 5 juillet 2014

Vacanze milanesi di tipo truzzo, radical chic, snob, fricchettone?



Un foglio bianco, uno schema tracciato da un esperto in sociologia politica..diciamo una mappa sulla tipologia del vacanziere milanese.

Ora, parlare di mappa è forse un po' esagerato: si tratta più che altro di una sorta di asse cartesiano disegnato su un foglio in cui sono state disseminate località di vacanza con quattro collocazioni politiche: sinitra, destra, elitario e collettivo, con i conseguenti risultati di "radical chic", "fricchettone", "truzzo" e "snob", destinazioni che riguardano sia la penisole, sia l'estero. 

"Dimmi dove vai in vacanza e ti dirò chi sei".
Senza essere un asso é evidente che  la vacanza più truzza che ci sia, ovviamente, è quella a Rimini, grande classico, ormai abbinata all'inevitabile Sharm. 
Certamente non si tratta di vacanze elitarie, ragion per cui si arriva al limite estremo della destra, ma anche del collettivo. 
In una parola, se andate in vacanza da queste parti siete purtroppo dei "truzzi".



All'estremo opposto si piazzano le vacanze che fanno molto "di sinistra", ma che allo stesso tempo non tutti si possono permettere. Emblema di tutto questo sono le vacanze in Vietnam e Cambogia, che vi ritraggono inevitabilmente come di sinistra elitaria, in una parola "radical chic"






La Grecia percorsa in bici è invece roba da fricchettoni, così come Montecarlo e Saint Tropez sono necessariamente da snob di destra (e in effetti...).



Ma le destinazioni sono molteplici: 
Bali, Isola d'Elba, Sardegna (ma a fare il mercatino), Santa Margherita, Forte dei Marmi, Milano Marittima, Ibiza.  



Il soggetto non é cosi' semplice...
Nella destinazione delle vacanze c'é anche da prendere in conto la motivazione : abitudine, prezzo, buon ricordi, voglia di fare esperienze, gusto dell'avventura..e dunque una vacanza a Rimini puo' avere certe affinità con una vacanza a Saint Tropez ...


E a quale tipologia si appartiene se si sta a casa ?





Aucun commentaire: