Google+ Followers

lundi 11 novembre 2013

Uma Thurman per il Calendario Campari 2014






Per la 15esima edizione del calendario Campari la bellissima Uma Thurman sarà, ritratta dal famoso fotografo di moda Koto Bolofo.
Attraverso il suo obiettivo vuole narrare le Worldwide Celebrations.


 

Il fil rouge fra i 12 scatti sono le feste più celebri e importanti intorno al mondo. 
Dall’Hanami giapponese dedicata alla fioritura dei ciliegi al Réveillon, il Capodanno brasiliano: queste 12 foto sono un gioioso tour tra i 5 Continenti. Un viaggio che passa sempre, nel caso di Campari, anche per lo stile creando ogni volta qualcosa che è molto più di un semplice calendario: un autentico oggetto di collezione anche dal punto di vista del costume e della moda. 




Non a caso dietro le scelte di styling di questa edizione si nasconde una delle stylist più celebri di Hollywood:  Anna Bingemann
 Costumista per film come Vanilla Sky, è lei l’artefice dei cambi di look di celebrities come Rachel Weisz, Claire Danes e Naomi Watts. Ed è lei che cura personalmente lo stile di Uma Thurman, non solo per il calendario Campari in cui ha dato un tocco very red a ogni look, utilizzando creazioni di Versace, Stella McCartney e Chopard.



Ed ecco cosa  ha raccontato in questa intervista esclusiva al giornale Elle Italia, tra ispirazioni fashion, i segreti di moda di Uma Thurman e alcuni suoi preziosissimi consigli in chiave what to wear.
Da quanto tempo collabori con Uma Thurman?
Da 7 anni
Come è stato lavorare al calendario Campari?
Un progetto fantastico, abbiamo lavorato insieme per 6 giorni nel sud della Francia e Koto Bolofo è stato magnifico, è il tipo di fotografo che può trasmettere un pizzico di magia a ogni scatto. Probabilmente è il miglior lavoro che abbia mai fatto da molti anni a questa parte. Sono stata in grado di dare molto spazio alla mia creatività, più di ogni red carpet.
Quale è stata l’ispirazione di moda per questo calendario Campari e che tipo di donna hai voluto rappresentare con le tue scelte di look?
Per ogni mese del calendario abbiamo scelto uno stilista che avrebbe rappresentato un particolare stile e un particolare momento della moda. Ho quindi ricercato designer che con le loro collezioni e il loro DNA potessero raccontare bene quello stile e quel particolare evento da rappresentare nell’immagine.
Ogni mese, infatti, abbiamo celebrato una festa che identificasse un Paese.  Per esempio per l’Australia abbiamo scelto la Melbourne Cup (ndr: la più importante corsa di cavalli in Australia)  e in quel caso è stato addirittura costruito un campo a grandezza naturale. A dire il vero quasi più grande. Ho lavorato moltissimi anni con Versace e loro sono stati estremamente gentili, abbiamo fatto un paio di prove e lo scatto è venuto fuori come uno dei più belli che vedrete. Sono tutti straordinari, ma questo è meraviglioso, uno scatto dall’effetto intenso e drammatico.
Quali sono i pezzi forti del guardaroba e dei look che hai creato per Uma Thurman?
I corsetti. Come dicevo, abbiamo lavorato a stretto contatto con Versace e il brand ha realizzato dei pezzi veramente bellissimi per il calendario. Quello che hanno disegnato per lo scatto dedicato agli USA e ispirato al Carnevale di New Orleans è meraviglioso. Hanno fatto un lavoro straordinario con i corsetti.
Raccontaci, c’è stato qualche episodio curioso e divertente quando eravate al lavoro per il calendario?
No non è successo nulla di strano, ma lavorando ci siamo divertiti moltissimo.
Passando, invece, a qualche consiglio di stile per le nostre utenti/lettrici… Quali sono secondo te i pezzi chiave che ogni donna dovrebbe avere nel suo guardaroba?
L’intimo perfetto e una giacca nera a cui abbinare tutto
I tuoi stilisti preferiti?
Versace è sempre uno dei miei preferiti
Qual è l’accessorio vincente in ogni look?
Le scarpe sono i migliori accessori per una donna
Cosa indossare per una serata speciale?
Se non vuoi indossare un abito da cocktail, la scelta può ricadere su un favoloso tailleur con pantaloni. Penso sia una delle scelte più cool per questo autunno inverno.
Che look consiglieresti per l’ ufficio?
Una giacca in seta con spalline accennate da abbinare a una gonna aderente al ginocchio oppure con pantaloni ampi.

Aucun commentaire: