Google+ Followers

vendredi 14 mai 2010

Alberto Bianda e Theredbox


Alberto Bianda é nato a Freiburg (D) il 18 giugno del 1955.
Si diploma in grafica a Lugano nel 1980.
Dopo aver lavorato a Milano con Pierluigi Cerri, inizia la propria attività professionale nel 1984.
Nel 1987 la Banca del Gottardo lo incarica dell’ideazione dell’immagine della Galleria Gottardo, di cui è art director fino alla chiusura della medesima avvenuta nel mese di ottobre 2008.
Dal 1996 inizia l’attività didattica: Csia di Lugano e dal 1997 alla Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.
Dal 2003 al 2005 è co-responsabile del ciclo di Comunicazione visiva presso lo stesso Dipartimento.
Tiene anche corsi al Politecnico di Milano e all’Isia di Urbino.
Dal 1999 al2002 art director per la fotografia per la Federico Motta Editore.
Socio fondatore con Paolo Jannuzzi di Theredbox Communication design dal 2001.

Ha disegnato e curato innumerevoli manifesti, allestimenti e libri, tra i quali Gabriele Basilico, L’esperienza dei luoghi, (Galleria Gottardo, Lugano 1983, Arté,Treviso 1994) Ferdinando Scianna, Quelli di Bagheria, (Galleria Gottardo,Lugano 2002, Peliti Associati,2003, Quaderni dell’Ortigia, 2009) Antonio Biasiucci, Res, lo stato delle cose (Quelli di Bagheria, (GalleriaGottardo,Lugano 2004) Gabriele Basilico, Diario di lavoro, (Peliti Associati, Roma 2006, Actes Sud,2006, Dewi Lewis, 2006) Ferdinando Scianna, La geometria e la passione, (Contrasto,Milano 2009).

Theredbox comunication design è una società di servizi per la comunicazione nata ad inizio del 2001 per iniziativa di Alberto Bianda e Paolo Jannuzzi.
Le soluzioni proposte da Theredbox si contraddistinguono sempre per l’attenzione data dalla coerenza comunicativa, all’originalità e alla qualità visiva del progetto.
L’avvento delle nuove tecnologie della comunicazione ha significato per Theredbox una nuova sfida e un nuovo mondo da esplorare e da integrare all’interno dei progetti complessi.
Nelle soluzioni proposte le nuove tecnologie sono sempre integrate con naturalezza e con massima curanel dialogo che esse instaurano con gli altri media definiti “tradizionali”.

Obbiettivo di THEREDBOX èquello di fornire una consulenza ad ampio raggio nel mondo della comunicazione.
Il loro lavoro contribuisce significativamente alla cultura visiva della Svizzera italiana, non unicamente attraverso i progetti a carattere culturale, ma anche mediante i mandati svolti per istituzioni e autorità pubbliche,per clienti commerciali e, ultimo nell’elenco ma non per questo ultimo per importanza, nella loroattività didattica ed il loro impegno nel formare giovani designers.
Proprio nell’educazione trovano il legame più forte, essendo stati entrambi allievi di Bruno Monguzzi,ma, a differenza di molti designers che hanno frequentato la stessa scuola, hanno creato la propria identità progettuale distinguendosi nel panorama nazionale.
L’approccio che conservano relativo al periodo della propria educazione è quello di una forte e consistenteanalisi dei segni, una profonda ricerca del senso che conduce sempre a soluzioni irraggiungibili attraversol’applicazione di modelli derivati dalle mode o dal marketing.
Progetto e organizzazione curato da un gruppo di lavoro di studenti del III° anno, coordinati dal Prof.re Roberto Pieracini,formato da Andy Massaccesi, Elena Panetti, Maria Angela Pierini, Viola Marinelli

Aucun commentaire: