Google+ Followers

lundi 28 septembre 2009

artiste al femminile..




Tutti conoscono Caravaggio, Van Dyck, Manet, ma quanti saprebbero dire chi furono Sofonisba Auguissola, Elisabetta Sirani, Frida Khalo ?
Pochi.

Peccato : queste donne straordinarie, che hanno lottato per l'affermazione del loro status di artiste, rappresentano un'enorme risorsa fin ora celata al grande pubblico.

Comincerei con "Autoritratto al cavalletto" (1556) di Sofonisba Anguissola.

E' un'opera che mi ha colpito moltissimo: Sofonisba Anguissola non si ritrae con i vestiti pomposi e ricchissimi delle nobildonne dell'epoca, non si ritrae intenta in graziose attività femminili, ma tra colori e spatole vestita da artigiana dell'arte in un'epoca in cui questo era totalmente inaccettabile.

Concludo questo fulmineo excursus con l'opera simbolo, l'"Autoritratto"(1926) di Frida Kahlo: l'artista messicana, con il suo stile naïf, bidimensionale ed empirico, si presenta a noi così com'è, non ricorrendo ad una sorta di "chirugia estetica pittorica", ma quasi esaltando le sue folte sopracciglia e difetti del suo volto comunque bellissimo.

Aucun commentaire: