Google+ Followers

vendredi 20 mars 2009

Madri e figlie..







Madri e figlie..
E' il rapporto più forte, determinante, controverso.
E non sempre si rivela idilliaco.
Tre romanzi ne indagano gli aspetti più crudi, duri, bizzarri...






La ballata d'Iza
La ballata di Iza di Magda Szabò (Einaudi)

In una nuova edizione, il romanzo mette in luce un controverso rapporto tra madre e figlia che ha come sfondo la storia dell’Ungheria.
Alla morte del padre, la giovane convince la madre a trasferirsi da una piccola cittadina di provincia a Budapest. Qui cerca di cancellare nell’anziana qualsiasi traccia del passato costringendola in un innaturale isolamento.
Da leggere se vuoi scoprire fino a che punto possa essere difficile immedesimarsi nella propria madre.
Quanto costa: € 11,50


Io non amavo mia madre
Io non amavo mia madre di Enrichetta Buchli (Antigone edizioni)
Rachele sente la necessità di scrivere lettere alla psicoanalista che l’aveva aiutata a superare la morte della madre.
In questo modo lascia emergere ricordi traumatici del suo rapporto con la donna gravemente disturbata.
L’analista le risponde commentando i suoi stati d’animo in un libro in cui psicanalisi e letteratura si confondono all’unisono.
Da scegliere se vuoi addentrarti nei misteri della psiche approfittando di una chiave di lettura molto personale.
Quanto costa: € 15


Di madre in figlia
Di madre in figlia di Helen Epstein (Forum editrice)
Il libro è una coinvolgente biografia familiare al femminile che racconta quattro generazioni e, nello stesso tempo, la storia degli ebrei nell’Europa centro-orientale.
Tra personaggi femminili delicati e vibranti, il tentativo dell’autrice è mettere a fuoco il ritratto della madre.
Da leggere se ti appassiona percorrere a ritroso i rapporti familiari in un’ottica assolutamente femminile.
Quanto costa: € 22

Aucun commentaire: